Il salto triplo dei certificati bianchi

Citazione nell’articolo pubblicato su Repubblica in cui si evidenziano i risultati raggiunti dallo schema dei certificati bianchi.

Nota simpatica. Interessante il sillogismo: rilasciati 28 milioni di TEE, 1 TEE corrisponde a 5.300 kWh circa, il risparmio conseguito da 28 milioni di TEE è pari a 5.300 kWh… Comunque al di là di qualche imprecisione legata al tecnicismo del tema per un non addetto ai lavori, l’articolo fa capire quanto si sia ottenuto grazie allo schema dei certificati bianchi.

Il Premio FIRE “Certificati bianchi per un’industria energeticamente efficiente” – che verrà assegnato nell’ambito della manifestazione Key energy – White evolution a Rimini – sarà un’occasione per toccare con mano i risultati raggiunti grazie allo schema e per evidenziare le problematiche emerse negli ultimi mesi in relazione alla presentazione delle proposte, al conseguimento dei titoli e ai controlli. Problematiche descritte nella newsletter FIRE n. 16/2014, che meritano attenzione immediata onde evitare ripercussioni negative sugli operatori e sullo schema in generale.

Di seguito l’articolo, disponibile anche su questo link.

Continue reading →

Dieci anni di certificati bianchi nel report di Agi Energia

L’articolo sull’esperienza dei certificati bianchi nel nostro Paese inserito nel report sullo schema dei TEE realizzato da Agi Energia. Si tratta di una sintesi dei risultati raggiunti, con evidenziati quelli che, a mio parere, sono i maggiori punti di forza e debolezza.

Pubblicato su: www.agienergia.it.

Considerando come data di nascita i decreti del luglio 2004, il meccanismo dei certificati bianchi (Tee) compie dieci anni quest’anno e può essere utile fare un bilancio ed evidenziarne i punti di forza.

Continue reading →