Meglio l’efficienza energetica delle rateizzazioni in bolletta

Per cercare di ridurre i costi si può puntare su interventi strutturali, con la consapevolezza che i frutti arriveranno nel medio-lungo termine, o sui palliativi, come gli sconti in bolletta promessi dai “decreti del fare”, che alleviano di qualche punto percentuale il costo per i consumatori nell’immediato, ma l’aumentano nel medio-lungo periodo. Forse si può cercare di mettere insieme i due approcci per ottenere un beneficio più consistente.

Pubblicato su  www.greenbusinessweb.it.

Che in Italia il prezzo pagato dai consumatori per l’energia sia alto è risaputo. Pertanto è naturale che ai consumatori l’idea di sentire parlare di una riduzione del costo della bolletta piaccia. E non si può dire che l’attuale Governo, e in particolare il Ministro Zanonato, non si interessino del tema.

La domanda è dunque: gli sconti sulle bollette dei “decreti del fare” sono reali o sono come la vaporosa acqua anelata da chi passeggia nel deserto?

Continue reading →

Lettera al direttore del Corriere della Sera sulla questione rinnovabili

Lettera inviata a Ferruccio De Bortoli il 9 giugno 2013. 

Egregio Direttore,

il Corriere negli ultimi giorni ha affrontato più volte il tema dell’energia, un argomento fondamentale per il futuro del Paese (non solo per la “crescita”, ma anche per garantire dei servizi cui siamo ormai abituati, inclusa la scolarizzazione diffusa).

I diversi giornalisti che hanno partecipato con propri contributi – Taino e Rizzo, in particolare – hanno sollevato una serie di giuste osservazioni, ma può essere utile fornire qualche integrazione, anche per affrontare il tema da una diversa angolatura.

Continue reading →