Efficienza energetica: mercato, strumenti, opportunità

La presentazione illustrata da Dario Di Santo al convegno ANIE-FIRE-Coordinamento FREE tenuto a KeyEnergy-Rimini il 7 novembre 2013. 
I temi affrontati riguardano il mercato dell’efficienza energetica, collegato anche a SEN e direttiva 2012/27/UE, gli strumenti disponibili, le opportunità per domanda e offerta, gli energy manager.

Atti del convegno disponibili sul sito www.anienergia.it.

Zanonato-Orlando 1-1, ma la strategia nazionale sulla green economy dov’è?

Orlando e Zanonato

L’efficienza energetica e la green economy sono sulla bocca di tutti, ma all’atto pratico molti non hanno interiorizzato la portata del cambiamento, né sono entrati in un “green vision”. Uno degli ultimi esempi riguarda il nostro Governo, che ne parla come di un target fondamentale, ma poi lancia segnali discordanti alla Commissione europea, senza nemmeno un accordo fra dicasteri differenti.

Pubblicato su www.formiche.net.

In un recente comunicato predisposto da nove ministri europei – tra cui Zanonato – il 23 ottobre si legge “la Commissione europea dovrebbe portare avanti iniziative settoriali su importanti settori tradizionali come l’acciaio e la nautica ed estendere questo approccio a settori in crescita come la farmaceutica, l’informazione, la comunicazione e le tecnologie verdi.”

Continue reading →

Efficienza energetica: le opportunità per le aziende

La presentazione effettuata nell’ambito del Verona Forum degli energy manager, evento organizzato da FIRE in collaborazione con Verona Fiere e EKN nel corso di Smart energy expo. I temi trattati riguardano come cogliere le opportunità di mercato, come sta evolvendo il ruolo degli energy manager, perché l’efficienza energetica è l’unica risorsa contro il caro bollette.

Gli atti del Forum sono disponibili su http://pressroom.fire-italia.org

Meglio l’efficienza energetica delle rateizzazioni in bolletta

Per cercare di ridurre i costi si può puntare su interventi strutturali, con la consapevolezza che i frutti arriveranno nel medio-lungo termine, o sui palliativi, come gli sconti in bolletta promessi dai “decreti del fare”, che alleviano di qualche punto percentuale il costo per i consumatori nell’immediato, ma l’aumentano nel medio-lungo periodo. Forse si può cercare di mettere insieme i due approcci per ottenere un beneficio più consistente.

Pubblicato su  www.greenbusinessweb.it.

Che in Italia il prezzo pagato dai consumatori per l’energia sia alto è risaputo. Pertanto è naturale che ai consumatori l’idea di sentire parlare di una riduzione del costo della bolletta piaccia. E non si può dire che l’attuale Governo, e in particolare il Ministro Zanonato, non si interessino del tema.

La domanda è dunque: gli sconti sulle bollette dei “decreti del fare” sono reali o sono come la vaporosa acqua anelata da chi passeggia nel deserto?

Continue reading →