Auguri di Natale e di buone feste

Carissimi,
quest’anno mi piace condividere con voi due frasi celebri di Mandela e uno stralcio della prima lettera a Babbo Natale della mia figlia maggiore.

Ho scoperto che nella vita, dopo aver superato una montagna, uno trova solo altre montagne da scalare.
Trovo sia molto adatta al periodo che stiamo vivendo – per la serie finita una crisi ne inizia una peggiore… – e il mio augurio, da questo punto di vista, non può che essere quello di viverla alla Reinhold Messner: visto che non si sfugge, meglio viverla da scalatori, divertendosi nell’ascesa. Il problema infatti non è la montagna, ma come noi affrontiamo la salita. Sempre più noi arriviamo in vetta senza esserci gustati né il cammino, né l’arrivo; più simili a Sisifo che a Messner, vittime di un un mondo che ci rende sempre più schiavi.

Sono sempre più convinto che a fare la storia siano le persone comuni: la loro partecipazione alle decisioni sul futuro è la sola garanzia di democrazia e libertà.
A me ha fatto dapprima pensare che le persone comuni, per scrivere la storia, hanno bisogno di un leader. Tanto grande da scrivere una storia positiva e non di sopraffazione e totalitarismo. Ma poi ho pensato che quello che fa la differenza, anche perché è fondamentale nella scelta del leader, è che le persone comuni si rendano conto di essere speciali. Bene: power to the people, allora, approfittando delle note di Happy Xmas (war is over)!

Babbo Natale non sbagliare casa, che sennò finisci da Chiara, Federico o Cecilia. Vorrei una bambola che fa quello che facciamo noi. Non portare cose che fanno puzza. Lo sai che le cose non si sprecano, vero?
A parte constatare che mia figlia ha l’efficienza energetica nel sangue, penso che è di questo che abbiamo bisogno. Di tornare a sognare e di farlo rispettando le persone e le risorse. Mia figlia, con l’intuizione tipica dei bambini, ha capito che i nostri tempi sono segnati da tanto malaffare (le cose che puzzano) e da tanti sprechi… Per lei, per noi, per tutti… noi persone comuni dobbiamo costruire un 2014 diverso (colorato come il disegno che allego)!

Un disegno di mia figlia maggiore
Un disegno di mia figlia maggiore, fra palloncini e colori…

Un sincero augurio di buon Natale e di buone feste a tutti voi!

4 Comments

  1. Auguri Dario e tutti.
    Spazio agli uomini di buona volontà, anima della società civile.

Comments are closed.