Enermanagement: quando l’efficienza energetica genera competitività

investireononinvestire

Cos’è l’efficienza energetica e perché investirci sopra sono le due domande cui la presentazione tenuta alla conferenza FIRE Enermanagement ha cercato di dare una risposta. Diverse evidenze mostrano che essere un leader oggi e rimanere competitivi domani richiede una forte attenzione alla gestione delle risorse, alla sostenibilità e alla filiera in cui rientrano le proprie attività. L’efficienza energetica diventa una reale leva di business se ben compresa e sfruttata, così come investire in modo intelligente sulla sostenibilità è un modo per affrancarsi dai rendimenti nulli o negativi delle attività tradizionali. 

Enermanagement è giunto alla settima edizione, e sono ormai anni che, oltre ad offrire una serie di buone pratiche e di mostrare nuove soluzioni, cerca di stimolare la diffusione di una nuova visione dell’energy management e una crescita del ruolo dell’energy manager, più in linea con le esigenze attuali.

Continue reading →

Perché investire nell’efficienza energetica

Source: http://www.corradinomineo.it/a-proposito-del-popolo-sovrano/

Cos’è l’efficienza energetica? Ha senso investirci, specie in un periodo di prezzi bassi? Quali sono le buone pratiche dell’energy management e come sta evolvendo il ruolo degli energy manager? Sono alcune delle domande a cui Enermanagement, la conferenza annuale FIRE che si terrà giovedì a Milano, cerca di dare una risposta. Le prime due domande, in particolare, meritano un approfondimento, perché non sono scontate. E una rivoluzione culturale, che mi piace raffigurare con i lego che interpretano il celebre dipinto di Pellizza da Volpedo.

Pubblicato su Qualenergia.

Molti identificano l’efficienza energetica con la possibilità di risparmiare in bolletta riducendo i consumi di energia. Per quanto interessante, questo elemento da solo non giustifica una particolare attenzione al tema: su circa trecento mila imprese manifatturiere, quelle energivore, ossia caratterizzate da una spesa energetica superiore al 2% del fatturato, sono circa tremila. Per il restante 99% delle imprese conseguire risparmi energetici risulta sicuramente utile, ma difficilmente può rappresentare una priorità rispetto ad altre voci di costo.

Continue reading →

Intervista sul mercato dei TEE

teeemessi

Il testo dell’intervista rilasciata a Qualenergia sul mercato dei TEE. Alcune considerazioni sull’andamento dei prezzi, sulla disponibilità di titoli e sul futuro dello schema. 

Pubblicato su Qualenergia.

I prezzi alti registrati nelle ultime sessioni rischiano di far crescere i costi del meccanismo. Abbiamo parlato con Dario di Santo di Fire per capire a cosa sono dovuti e come potrebbe evolvere il mercato dei TEE, con uno sguardo a quel che ci si aspetta dalla prossima pubblicazione delle nuove linee guida.

Continue reading →

Referendum: il testo su cui votiamo

Cover costituzione

Sbaglierò, ma ho l’impressione che, giunti ormai al voto referendario, la maggior parte delle persone non abbia nemmeno provato a leggere per cosa metterà l’importante crocetta sulla scheda. Quasi tutti i commenti che sento sono infatti legati al Governo (complimenti a Renzi e all’opposizione per aver fatto passare tutta la campagna elettorale come un voto sul governo, quando in gioco c’è la modifica della Costituzione…) e anche chi entra nel merito dei contenuti sembra farlo più parafrasando commenti ed editoriali che non sulla base delle lettura del testo.

Dedicateci il tempo che merita: è il testo legislativo più importante dello Stato. Una volta cambiato passeranno tanti anni prima di poterci rimettere le mani e gli effetti potenziali sono molto profondi.

http://documenti.camera.it/leg17/dossier/pdf/ac0500n.pdf

La Costituzione è un testo troppo importante per modificarla solo per il gusto di cambiare. Nè ha senso farlo solo per fare piacere a una parte politica. Piuttosto penso sia importante capire se quanto proposto porti a un testo buono o a qualcosa di raffazzonato, che creerà più problemi di quanti ne vorrebbe risolvere. Ricordo i danni fatti dalla riforma del Titolo V una quindicina di anni fa, anche lì per un voto basato più su un’ideale romantico che su una valutazione realistica dell’effetto delle modifiche.

Allego anche il testo completo della Costituzione, che ricorda anche le numerose modifiche fatte negli anni.

Buona lettura!

 

ESCOs and white certificates in Italy

esco

The role and some key figures about ESCOs in Italy as presented at a meeting with a Japanese delegation organised at GSE. ESCOs are the most active subject in the Italian scheme, with more than 95% of the presented proposal over the years. The presentation illustrates how ESCOs deal with the Italian white certificate mechanism, some data about the market, and the situation about energy performance contracting (EPC).

Continue reading →